Gita scolastica viaggio istruzione viaggio d'istruzione viaggi d'istruzione gite scolastiche turismo scolastico
Viaggi ESTERO >>>> 

Mantova 2 gg
Genova 2 gg
Carnia Musei 3 gg
Cinque Terre 3 gg
Costiera Amalfitana 4 gg
Ferrara-Bologna 3 gg
Firenze 3 gg Bus

Firenze 3 gg Treno
Friuli - Carnia 3gg
Friuli - Slovenia 3gg

Friuli-Grande guerra 3 gg
Friuli - Slovenia 4gg
Marche 3 gg
Roma 4 gg Bus 
Roma 4 gg Treno

Sicilia 4 gg

Siena 3 gg

Torino Venaria 3 gg

Toscana Etrusca 3 gg

Umbria 4 gg

 


Tolmezzo - Panorama


Tolmezzo - Museo Etnografico
 
Tolmezzo - Via Roma


Pesariis - Museo orologio 


Paularo - Mozartina
"Una bella leggenda" legata alla
"Mozartina" di Paularo...

 


Viaggio d'istruzione in CARNIA 
Questa sconosciuta...

Programma:

1° giorno - Partenza in mattinata dalla sede dell'Istituto alla volta di Tolmezzo. Pranzo libero. 
Attraversando la cittadina, potremo vedere il Palazzo Linussio (ora Caserma Cantore", Palazzo Frisacco, il Duomo, e ultimiamo con Palazzo Campeis, dove è ospitato il Museo Etnografico della Carnia.
Al termine, trasferimento in albergo.
Tempo libero. Cena e pernottamento.

2° giorno
Prima colazione in Hotel
Intera giornata a disposizione per visite programmate.

Si potranno programmare visite a:
Centro di InnovazioneTecnologica (CIT) di Amaro ed ai suoi Laboratori; Museo della Guerra di Timau; La Mozartina e Paularo; scavi e Museo archeologico di Zuglio (Julium Carnicum); Museo degli orologi di Pesariis; Museo geologico di Ampezzo...

Al termine, rientro in Hotel per la cena e pernottamento.

3° giorno
Prima colazione in Hotel.
Mattinata a disposizione per la continuazione delle visite programmate. Pranzo libero. Nel pomeriggio, partenza per il rientro alla località di destinazione.


Quota individuali di partecipazione: RICHIESTA PREVENTIVO

La quota comprende
• viaggio con pullman Gran Turismo dalla sede dell'Istituto
• sistemazione in albergo di categoria 3 stelle in camere a 3/4 letti con trattamento di mezza pensione (o pensione completa) per 2 notti
• Ingressi e guida ai vari Musei
• 1 gratuità ogni 15 paganti
(base gruppo)
• assicurazione base

La Carnia, questa " s'conosciuta "

Erano gli inizi del XVI secolo ed a Pesariis, un paesino della Carnia, una famiglia di nome Solari, iniziò a fabbricare orologi da campanile.

Nel corso degli anni con l'evoluzione e l'applicazione delle moderne tecnologie, la costruzione degli orologi venne diversificata seguendo l'evoluzione tecnologica.
Ne vennero costruiti di diverso tipo, tanto che oggi, se osservate quegli enormi tabelloni che riportano gli orari di partenza-arrivo in moltissime stazioni ferroviarie italiane ed in moltissimi aeroporti di tutto il mondo, potete vedere il loro marchio: SOLARI.
         ----------------------------------

Jacopo Linussio (1691-1747)
, nato a Paularo in Carnia, seppe sviluppare un'industria tessile che, nel momento storico, fu di rilievo mondiale.

Si pensi che, nella prima metà del '700, occupava oltre trentamila addetti e che, nel solo stabilimento di Tolmezzo, contava oltre millecento telai.
Questa importante opportunità di lavoro e di reddito migliorò notevolmente le condizioni economiche e sociali delle famiglie di buona parte della Carnia.

La storia dell'arte tessile in Carnia è indissolubilmente legata al suo nome. Infatti, pur avendo origini molto antiche, questa si radicò agli inizi del '700 per protrarsi fino alla fine del 1800 quando, in ogni casa, anche la più sperduta nell'ultima vallata carnica, c'era in funzione almeno un telaio.

Il grande impulso allo sviluppo della tessitura si deve proprio all'eccezionale talento ed alla sua capacità imprenditoriale, che creò nel giro pochi anni un complesso manifatturiero primo in Europa. La Repubblica di Venezia, politicamente accorta al fenomeno, sosteneva e agevolava l'industria, traendone a sua volta indubbi vantaggi economici di vario genere.
Linussio aveva acquisito le prime esperienze all'estero; tornato in patria iniziò coi primi impianti di filatura e tessitura di lino a Moggio e Tolmezzo
Quest'ultimo, ampliato molte volte nel corso degli anni, diventerà un vero e proprio opificio.
La vera intuizione di Linussio fu però quella di creare, parafrasando, con un anticipo di circa 250 anni dall'avvento di Internet, il TELE-LAVORO. Una rete di tessitori a domicilio sul territorio, fornendo loro la materia prima - lino e cotone - e curando poi la raccolta del prodotto finito e la sua commercializzazione.
Altra avveniristica intuizione del Linussio, validissima anche ai giorni nostri,  fu la diversificazione del prodotto. Infatti, accanto ai tessuti di pregio ricercati, commercializzava tessuti più a buon mercato e destinati a soddisfare i bisogni di una popolazione europea sempre più in crescita.


HOME PAGE